Ricerca Prodotti per nome o per sintomo -per i tuo ordini vai http://erboristeriadurga.it/

cerca prodotto
Home
Prezzi IVA compresa

 

I te verdi Il te bianco Il te bancha

La differenza tra tè bianco e the bancha

Tè Bianco
E' uno dei tè cinesi più preziosi e ricercati, alcuni tipi di Yin Zhen (Aghi d'argento) sono costosissimi e vengono raccolti esclusivamente in determinati giorni dell'anno.
Anche il tè bianco si differenzia dagli altri tè per il tipo di lavorazione cui le foglie vengono sottoposte. Per produrre il tè bianco si raccolgono i germogli prima che si schiudano e poi li si lascia appassire e essiccare, senza sottoporli a calore diretto.
ll risultato è costituito da foglie che assumono un caratteristico colore argenteo e danno un infuso molto chiaro e delicato. Viene prodotto in quantità minime e solo una parte raggiunge l’Europa ed ecco perché ha spesso prezzi proibitivi.


Senz'altro il te' bianco e' di qualita' superiore, cmq sia le proprieta' le hanno entrambi i tipi il bianco in quantita' superiore al verde, pero' e' ininfluente ai fini terapeutici, e' una pianta che ha potenti proprieta' antiossidanti, mentre per quanto riguarda le proprieta' anti dht sono veramente esigue!

Per quanto riguarda la quantita' e' riferita solo al gusto perche' il bianco ha un sapore molto delicato!

 

 

THE BANCHA.un tè verde giapponese non fermentato
Il bancha o hojika contiene pochissima teina, di fatti bancha significa "leggero". Si definisce anche "tè di tre anni" perchè è costituito da foglie rimaste sulla pianta tre anni. E' un prodotto deteinato naturalmente ed è privo di coloranti o prodotti chimici. Il tè kukicha è dato da rametti di tè leggermente tostati.

si distingue in due varietà: HOJICHA, composto dalle foglie più grosse dell'arbusto, con pochissima teina e KUKICHA, costituito dai rametti della pianta, praticamente privo di teina, è quest'ultimo il più indicato per uso curativo.

Ha proprietà diuretiche, ipoglicemizzanti e depurative del sangue.

La preparazione è diversa da hojicha a kukicha. Nel primo caso le foglie vanno messe in infusione per circa 4-5 minuti in acqua a circa 80°, nel secondo i rametti di tè vanno bolliti per circa dieci minuti.

Entrambi hanno un sapore delicato e legnoso molto gradevole da assaporarsi con o senza zucchero. Si possono ottenere gradevoli sfumature di sapore miscelandolo durante l'infusione con semi di anice, meglio se anice stellato, radice di liquirizia (purché non vi sia ipertensione), scorza di limone, menta, cannella o cardamomo. La quantità di aromatizzante da aggiungere dipende ovviamente dai gusti, ma è sempre meglio non eccedere, soprattutto con l'anice stellato che, in grandi quantità, può diventare tossico.

 

I vari the cinesi

Tè verdi cinesi In Cina si producono almeno mille varietà di tè, circa il 50% delle quali sono tè verdi (il restante 50% è costituito soprattutto da tè nero, tè oolong, tè rosso, tè giallo, tè bianco). Queste varietà prendono il nome dal loro aspetto, ma anche dal luogo di origine o da alcune caratteristiche particolari. Qui riportiamo una lista dei tè verdi più conosciuti, ordinati per provincia di provenienza, con il nome originale, il nome inglese di importazione, e la sede di provenienza.

Provincia di Zhejiang

  • Hua Ding (Cloud and mist) è un tè tradizionale fin da quando, nel II secolo, i monaci buddisti lo coltivavano intorno al loro tempio sul monte Tian-tai (terrazza del cielo). Il lungo inverno ritarda la maturazione fornendo un tè forte. La leggenda vuole che nell'805 d.C. Saicho, un monaco giapponese in visita sul Tian-tai, si innamorò di questo tè ne portò la pianta in Giappone.

  • Qing Ding (Green top) risale al V secolo, viene coltivato sulla montagna di Tian-mu (occhi del cielo) che fa parte delle biosfere protette dall'UNESCO.

  • Chang-xing (Purple Shoot) è uno dei più antichi tè cinesi ancora prodotti. Ha vinto premi nazionali nel 1982 e nel 1986. È coltivato sul monte Guzhou.

  • Long ding (Dragon Mountain) ha vinto 26 volte premi regionali e nazionali. Proviene da Kaihua.

  • Jinghua (Rock Tea) risale al X secolo. Si coltiva sulla montagna di Jinghua, che rappresenta la culla del Taoismo.

  • Xi Hu Longjing (西湖龍井, Dragon well) il più celebre tè verde cinese, nativo della zona di Hangzhou, ex capitale cinese. Risale al XII secolo ma divenne rinomato nel XVII secolo.

  • Hui Ming origina presso il tempio omonimo sulla montagna di Ci-mu; vinse la medaglia d'oro nel 1915 all'Esposizione universale di San Francisco. Le coltivazioni furono distrutte durante la Seconda Guerra Mondiale, e ricostruite nel 1979.

  • Anji (White Tea) si tratta di un tè verde prodotto da una varietà rara di tè le cui foglie all'inizio della primavera sono ancora bianche. Il contenuto di amminoacidi del White tea è dieci volte più alto rispetto agli altri tè verdi: per questo è molto costoso (vecchie stime riportano 200 USD per 30 grammi). La contea di Anji possiede la più vasta foresta di bambù al mondo (60mila ettari e 3000 specie diverse).

  • Xian-xia (Green Peony) risale al XII secolo, ma come molti altri tè cinesi, la sua produzione fu accantonata negli anni per essere ripresa solo recentemente. Nel 1982 vinse la medaglia d'oro del Ministero del Commercio cinese.

  • Yu-hang (Jing Mountain) coltivato sul monte Jing, presso un tempio che una volta ospitava duemila monaci buddisti. Risale al X secolo ma la coltivazione fu ripresa nel 1978. Ha vinto numerosi premi.

  • Pu-tuo (Zen Tea) risale al IX secolo. vinse la medaglia d'argento nel 1915 all'Esposizione universale di San Francisco. Nel 1999 è stato autenticato dall'Environment Protection Bureau. Il monte Putuo nel distretto di Zhoushan è uno dei quattro più celebri monti buddisti.

Varietà gunpowder

  • Gunpowder (; pinyin: zhū chá) il tè verde cinese più conosciuto nel mondo, dal sapore fresco e pungente. Caratteristica principale di questo tè è la forma di piccole palline che viene data alle foglie durante la lavorazione. L'origine di questo nome non è chiara: è stata messa in relazione con il cinese gāng paò dè ("preparato fresco"), con la somiglianza alla vera polvere da sparo, con il fatto che dalla forma appallottolata il tè "esplode" in una foglia allungata se messo in infusione, e con il suo aroma lievemente fumoso. La sua produzione risale alla Dinastia Tang (618–907). Il Gunpowder veniva prodotto nella zona di Shao-xing, ma dal 1990 la sua produzione si è estesa a tutta la provincia di Zhejiang e anche ad altre province (Jiangxi, Jiangsu, Anhui, Fujian, Sichuan). Oggi il Gunpowder è arrotolato a macchina, ma nelle varietà più pregiate è ancora arrotolato a mano. Ricordiamo le varietà Pingshui Gunpowder (平水珠茶), Formosa Gunpowder, Ceylon Gunpowder (cresce nello Sri Lanka ad oltre 2000 metri di altezza). Molti tipi di tè possono essere arrotolati nella forma gunpowder (Chunmee, Tieguanyin, Huang Guanyin, Dong Ding). Infine il gunpowder, aromatizzato alla menta, è la bevanda tipica marocchina ed il cuore dell'ospitalità maghrebina: si utilizza tanto per le visite informali dei vicini di casa quanto per le cene di gala. Almeno due tazze devono essere bevute per non offendere il padrone di casa.

Provincia di Anhui

  • Da Fang (Big Square) Prende il nome dal suo creatore, il monaco buddista Da Fang vissuto nel XIV secolo. È originario della contea Xi, nota per i suoi pittoreschi scenari e la sua ricchezza di antichi templi e giardini. Altri tè della contea Xi sono Mao Feng, Chao Qing, e Green Peony.

  • Hou Kui (Monkey tea) della contea di Tai-ping (patrimonio dell'Unesco dal 1990) alle pendici settentrionali del Monte Huangshan (Monte Giallo). Medaglia d'oro nel 1915 all'Esposizione universale di San Francisco, è entrato fra i dieci migliori tè cinesi nel 1955.

  • Gua zi Pian (六安瓜片, Sunflower Seed) della contea di Liu-an. Risale addirittura al VII secolo. È l'unico tè verde cinese prodotto senza i gambi delle foglie. La maggiore zona di produzione si trova sulla montagna Qi-Yun.

  • Huo Qing (Green Fire) della contea di Jing. Risale al XVII secolo, ma la produzione fu ripresa nel 1956. È uno dei migliori tè cinesi.

  • Mao Feng (黃山毛峰, Fur Peak), tè pregiato proveniente dal monte Huangshan (la Montagna Gialla che è patrimonio dell'umanità dal 1990).

  • Tun Lu (Green gold) della contea omonima di Tunxi, è un tè pregiato che risale al VII secolo.

  • Hyson tè di media qualità prodotto in varie province.

Provincia di Jiangsu

  • Bi Luo Chun (洞庭碧螺春, Spring Snail), è un tè pregiato, secondo solo al Dragon Well, originario del monte Dongting presso il lago Tai. Il nome cinese e inglese vuol dire "foglie verdi e ricce di primavera". Possiede aroma fruttato (pesca, susino, arancia). La raccolta inizia precocemente, agli inizi di Marzo.

  • Rain Flower prodotto a Nanchino (dieci volte capitale della Cina) a partire dal 1958. Ha vinto numerosi premi.

Provincia di Jiangxi

Varietà Chun Mee ("a sopracciglio")

  • Chun Mee (Eyebrow) della contea di Wu-yuan, introdotto nel 1958 a partire da una formula antica. Ha vinto numerosi premi. Prende la forma di sopracciglio mediante la tostatura. Generalmente è poco dolce e abbastanza acidulo rispetto.

  • Emerald Green della montagna di Jing-gang (che possiede una vasta e ben conservata foresta ricca di acqua sorgiva), ha la caratteristica forma arrotolata ad uncino.

  • Twinwell della contea di Xiu-shui.

  • Gou Gu Nao ha vinto numerosi riconoscimenti nazionali.

  • Yun Wu (Cloud and Mist).

Provincia di Fujian

  • Shi Ting della contea di Nan-an. Ha aspetto argenteo, e l'infuso è verde chiaro. Ha vinto numerosi premi.

  • Tianshan (letteralmente La montagna che tocca il cielo) dal monte omonimo.

Provincia di Hunan

  • Yin Jan (君山銀針, Silver Needle), dell'isola di Junshan (situata nel lago Dong-Ting, il più grande lago cinese). Tè pregiato vincitore di premi, caratterizzato dall'aspetto giallastro delle foglie.

  • Guzhang mao jian, della contea di Guzhang. Tè ricco di selenio, che favorisce le difese immunitarie. Ha vinto numerosi premi.

  • Silver Peak dalla città di Changsha. Fu formulato nel 1959 dallo Hunan Tea Research Institute. Probabilmente è il tè verde dotato delle maggiori proprietà toniche.

  • Rocky Bank Tea, della contea di Yuan-ling,

Provincia Autonoma del Xizang/Tibet

Produce quasi esclusivamente tè verde. Si tratta di piante coltivate ad oltre 2000 metri di altezza, nella prefettura Linzhi, piantagione Yigong. Grazie all'acqua cristallina dell'Himalaya e alla lavorazione sopraffina, il Tibet produce tè eccezionali. Le principali varietà:

  • Mao Feng anche nella varietà jasmine

  • Green Premium nelle varietà con Rhodiola (sostanza che migliora la resistenza fisica), Snow Lotus (pianta che cresce sopra i 4000 metri di altezza), Cordyceps (fungo), Saffron, e Silverweed.

Altre province

Varietà Mao Jian (Tippy green.

  • Henan: Xin Yang Mao Jian (Tippy Green) della contea di Xinyang. È un tè popolare, per il mercato domestico. Vincitore di premi internazionali.

  • Hubei: Yu Lu (Jade Chip)

  • Guangdong: Silver Tip

  • Guangxi: West Mountain

  • Guizhou: Mao Jian

  • Yunnan: White Hair

  • Sichuan:

  1. Bamboo Leaf Green

  2. E Rui

  3. Meng Ding

  • Shandong

  • Shanxi

  • Gansu

Tè verdi giapponesi

Varietà Gyokuro

Varietà Bancha

Varietà Genmaicha

In Giappone quando si dice "tè" (お茶; ocha) si intende "tè verde" (緑茶; ryokucha), e questo è giustificato dalla sua diffusione. In Giappone il tè verde fu importato dalla Cina, durante la dinastia Song, grazie a Myōan Eisai, un prete buddista che inoltre introdusse la scuola Rinzai del buddismo Zen.

I tipi di tè sono classificati in base alla qualità e alle parti delle piante utilizzate, e in base al tipo di lavorazione. Ci sono grosse variazioni di prezzo e qualità all'interno di queste categorie. I migliori tè giapponesi provengono da Uji (prefettura di Kyoto), Shizuoka e Yame (prefettura di Fukuoka).

玉露 Gyokuro (Jade Dew)

il nome è dovuto al colore verde pallido dell'infusione. A differenza del Sencha (煎茶), la pianta di tè viene fatta crescere in penombra (coprendo la piantagione con pannelli di canna di bambù o paglia di riso) per circa 20 giorni prima della raccolta delle foglie.[2] Ha un elevato contenuto in caffeina (0.16% in infusione) [1], ma il significativo contenuto di L-Teanina interferisce con l'assimilazione della caffeina e ne attenua gli effetti. I tipi principali sono:

  • Kanro Gyokuro (il più raffinato e uno dei più costosi tè giapponesi)

  • Netto Gyokuro

抹茶 Matcha (rubbed tea)

le foglie vengono cotte al vapore, asciugate e ridotte in polvere finissima. È usato nella cerimonia del tè. È anche un aroma per i gelati e altri dolciumi in Giappone. Anche Matcha cresce all'ombra, come Gyokuro. I migliori tipi sono Uji Midori e Ajirogi. Ce ne sono due tipi:

  • koicha (spesso) proviene da piante di età superiore a 30 anni

  • usucha (sottile) proviene da piante di età inferiore ai 30 anni

煎茶 Sencha (broiled tea)

Le foglie sono esposte direttamente alla luce del sole; è utilizzato in Giappone per il consumo giornaliero, essendo il più diffuso tè verde giapponese.

  • Netto Sencha è il più costoso

  • 冠茶 Kabusecha (tè coperto) è un tè di penombra (come il Gyokuro) ma tagliato come il Sencha; ha un gusto più morbido e un colore più delicato rispetto al Sencha tradizionale.

  • Shincha (new tea) rappresenta il primo raccolto dell'anno di Sencha (che normalmente avviene in Aprile)

  • 玉緑茶 Tamaryokucha anche detto Guricha entrambi i nomi significano "tè riccioluto", per la forma delle foglie; dà un infuso verde brillante con un sottilissimo aroma di noci; proviene da Kyushu.

  • Fukuyu cresce alle falde del monte Fuji, ricco in vitamina C

番茶 Bancha (common tea)

è un tè naturalmente a basso contenuto di caffeina, e si trova nelle varianti

  • 焙じ茶 Hōjicha (pan fried tea): costituito dalle foglie più grosse dell'arbusto lievemente tostate (va lasciato in infusione per 4-5 minuti)

  • 茎茶 Kukicha (stalk tea): costituito da rametti di tè leggermente tostati (va bollito per 10 minuti)

玄米茶 Genmaicha (Brown-Rice tea)

derivato dal Bancha o dal Sencha, misto a riso o grano soffiato; alcuni produttori aggiungono anche un pizzico di Matcha. È povero in caffeina e ha un aroma lievemente di orzo tostato; ottimo abbinato al cioccolato.

Tè Sanpin di Okinawa

 

 

 





Password dimenticata?
Nome utente dimenticato?
Non ancora registrato? Registrati

Area Download
Mostra Carrello
Il carrello è vuoto.
   

PER I TUOI ORDINI

INVIA UNA MAIL A

erboristeriadurga@gmail.com

lasciando i tuoi dati per la fatturazione

e pagando tramite paypall

accedi e invia denaro a: erbodurga@libero.it

con la tua carta,visa etc

postepay,

bonifico bancario

la spedizione è gratuita tramite corriere SDA e CRONO posta

la spedizione gratuita tracciata

ORARIO

APERTO TUTTI I GIORNI

COMPRESO

IL GIOVEDI

DALLE 8,00 ALLE 13,00

E DALLE 15,30 ALLE 19,30

DOMENICA DALLE ORE 10alle ore 13

 

Le nostre marche

 

 

astrum

bushflower