Stampa Stampa
Stampa


B- Complex 50 t/r

B- Complex 50 t/r

( Long Life )
€16.00


Le vitamine del gruppo B svolgono ruoli molteplici nel mantenimento della salute. La loro presenza è richiesta per il funzionamento di sistema immunitario, apparato digestivo, cuore, muscoli e per la produzione di nuove cellule ematiche. Intervengono, inoltre, nel metabolismo di lipidi, carboidrati e proteine, nei processi di accrescimento e di riproduzione cellulare, oltre a svolgere effetti protettivi sul DNA e a livello epatico.

Ciascuna di queste vitamine ha una particolare funzione nei processi metabolici, che non può essere sostituita da nessun’altra vitamina del gruppo. Le vitamine del gruppo B sono idrosolubili e pertanto solo scarse quantità di queste sostanze vengono immagazzinate nell’organismo; ciò significa che per un loro apporto ottimale dipendiamo principalmente dall’introduzione costante con la dieta.

Recentemente è stato scoperto che alcune vitamine del gruppo B svolgono attività antiossidante. Scorrette abitudini alimentari, affaticamento, stress, attività fisica intensa, accrescimento, gravidanza allattamento, senescenza, abuso di farmaci (barbiturici, antibiotici, contraccettivi orali, uso frequente di alcolici) e alcune condizioni patologiche (cistiti, mal di testa, emicranie, problemi mestruali, costipazione, inappetenza), sono tra i più diffusi fattori che possono provocare una deplezione delle riserve delle vitamine del gruppo B.

La raffinazione degli alimenti e l’abuso del consumo di zuccheri e di grassi nell’alimentazione quotidiana, possono ridurre l’apporto dei nutrienti necessari per un corretto funzionamento di molte attività fisiologiche, alle quali prendono parte anche le vitamine del gruppo B. Si calcola che, mediamente, gli alimenti sottoposti a raffinazione perdono fino al 50% del loro contenuto vitaminico B.

Vitamine del gruppo B
B1 (tiamina)
B2 (riboflavina)
B3 (niacina)
B5 (acido pantotenico)
B6 (piridossina)
B8 (biotina)
B9 (acido folico)
B12 (cianocobalamina)
colina
inositolo
PABA (acido para-amino benzoico)

Vitamina B e ictus

L'integrazione di vitamina B può aiutare a ridurre il rischio di ictus secondo una nuova revisione della letteratura. La meta-analisi, pubblicata su Neurology, ha analizzato i dati ottenuti in 14 studi clinici randomizzati e controllati che hanno coinvolto complessivamente 54913 soggetti, per valutare il potenziale beneficio dell'integrazione della vitamina B sul rischio cerebrovascolare attraverso la riduzione dei livelli di omocisteina. Tutti gli studi considerati avevano una durata di almeno 6 mesi e avevano confrontato l'uso della vitamina B con il placebo o con dosi molto basse di vitamina B.
Pubblicazioni precedenti avevano mostrato risultati contrastanti sull'uso della vitamina B e la comparsa di ictus o attacco cardiaco. L'analisi di tutti i dati ha ora rivelato che l'assunzione di vitamina B può aiutare a ridurre il rischio di ictus rispetto al placebo o a dosi inferiori di vitamina B. In particolare gli autori hanno evidenziato che la vitamina B ha permesso di ridurre il rischio complessivo di ictus del 7% negli studi. Gli autori precisano che l'integrazione non ha influenzato la gravità degli ictus o il rischio di morte per ictus.


Bibliografia: Jan Ji et al.'Vitamin B supplementation, homocysteine levels, and the risk of cerebrovascular disease' Neurology Published on line ahead of print, doi: 10.1212/WNL.0b013e3182a823cc

 





Recensioni Clienti:

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.
Autenticati per poter scrivere una recensione.